Yoga in gravidanza

Lo yoga è una disciplina olistica che apporta moltissimi benefici sia la corpo che alla mente. E’ una tecnica che aiuta a mantenersi in forma e che fa bene allo spirito. E’ utilissimo anche alle donne in gravidanza che non vogliono smettere di fare attività fisica. Inoltre, lo yoga prenatale può aiutare nella preparazione al parto e fa bene anche alla salute del bambino. Numerose ricerche scientifiche, infatti, hanno dimostrano quanto faccia bene lo yoga ad una donna in dolce attesa e in particolare quali sono i suoi benefici:

Migliorare l’equilibrio (sia fisico che mentale). Con il progredire  della gravidanza e l’aumento della grandezza della pancia, il punto d’equilibrio si sposta.  La pratica di hatha yoga, infatti, può aiutare  a mantenere una corretta postura e un buon equilibrio fisico.
Attraverso gli esercizi di respirazione yogica chiamati
pranayama, poi, si può regolarizzare più facilmente l’equilibrio emozionale. Respirando con maggiore consapevolezza la donna potrà decifrare al meglio i segnali inviati dal corpo per entrare in connessione il bambino. Grazie alle inspirazioni profonde e calme verrà attivato il  sistema parasimpatico che aiuta a regolare la pressione e il battito cardiaco, a migliorare la digestione e il riposo notturno e a fortificare il sistema immunitario.

  1. – Lo yoga attiva la circolazione sanguigna e linfatica, riduce così  il gonfiore e la pesantezza alle gambe.
  2. Riduce i sintomi della gravidanza quali: dolori lombari, stanchezza, la nausea, la costipazione,  la fatica a respirare e il mal di testa.
  3. Aumenta la forza, la flessibilità e la resistenza muscolare, utili per il travaglio e il parto.
  4. Ridurre l’ansia e lo stress:  La pratica del pranayama, calma il corpo e la mente, ed è un aiuto  durante i difficili momenti del parto.

In questi anni molti centri di discipline olimpiche si sono specializzati nell’insegnamento di tecniche di respirazione e rilassamento specifiche per donne in gravidanza.  Ci sono alcuni esercizi in particolare che fanno bene e sono indicati per il periodo prenatale e che contribuiscono a migliorare la gravidanza. .

Ecco l’elenco completo delle posizioni predilette da praticare durante la gravidanza:

  1. Tadasana, la posizione della montagna In piedi con la pianta dei piedi ben distesa a terra, braccia in alto lungo la testa e mani unite.Questa aiuta a mantenere l’equilibrio e a migliorar la postura. Oltretutto rafforza le coscemigliora la postura e dona un senso di leggerezza.
  2.  Trikosana, il triangolo esteso. Gambe divaricate si porta il busto o a destra o sinistra una mano tocca terra e l’altra rimane alzata e perpendicolare al corpo. Questa posizione migliora l’equilibrio e rafforza entrambi i lati del corpo, inoltre allunga le gambe, i fianchi e riapre le spalle.
  3. Virabhadrasana e, la posizione del guerriero. Gambe divaricate, un ginocchio leggermente avanti e piegato, braccia distese e parallele al pavimento. Utilissima per rafforzare i muscoli della schiena, per aprire i fianchi le spalle e irrobustire i muscoli delle gambe.
  4.  Marjariasana, posizione del gatto. In posizione quadruplica si porta la scena verso l’alto stimolando l’addome. Fa benissimo alla colonna vertebrale ed è un esercizio dinamico che fa bene anche alla zona pelvica.
  5.  Sukkhasana, la posizione semplice. Sedute gambe incrociate mani poggiate sulle cosce con pollice e medio che di sfiorano. Questo è un esercizio fondamentale per la respirazione, calmare la mente e rafforzare la schiena.

Questi sono solo alcuni  dei tanti esercizi che tutte le donne incinta, dopo aver chiesto un parere al proprio medico, possono tranquillamente praticare.

Non perderti questo ->  Settimane di gravidanza: il corpo che cambia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui