Come sbiancare i denti

Il sorriso e quindi le labbra e i denti sono una parte fondamentale del nostro volto. Il sorriso è un mezzo per esprimere i nostri stati d’animo e comunicarli agli altri. Per questa ragione mantenere i denti bianchi e puliti è importantissimo. Oltretutto non è solo una questione estetica, ma anche igienica. Per sbiancare i denti ci sono tantissimi metodi più o meno efficaci.

 Sbiancamento denti

Ci sono tantissime tecniche per sbiancare i denti. Svariati metodi offerti dal vostro dentista che possono ridare nuovamente luminosità al vostro sorriso. Il laser è una delle tecniche più innovative che serve a recuperare il colore bianco della vostra dentatura, ma ci sono anche specifiche creme o dentifrici abbastanza efficaci.

Kit per lo sbiancamento denti

I kit per lo sbiancamento dentale fai-da te si possono acquistare online e hanno un costo accessibile a tutti. Con questi si  ottengono  denti bianchi in pochi giorni e talvolta l’effetto si nota già dopo la prima applicazione di pochi minuti. I kit sbiancadenti sono formati da strisce o mascherine da riempire con l’apposito gel e applicare sui denti. Questi prodotti contengono a seconda dei casi gel a base di perossido di idrogeno (lo stesso utilizzato dai dentisti), perossido di carbamide o bicarbonato di sodio. Queste sostanze agiscono  pulendo i denti dall’interno e rilasciando ossigeno attivo. Se usati in modo appropriato garantiscono ottimi risultati, paragonabili a quelli di uno sbiancamento fatto dal dentista, ad un costo irrisorio.

Denti bianchi: rimedi naturali

Esistono anche tantissimi rimedi naturali per avere i denti bianchi che costano quasi nulla. Chiaramente non permettono assolutamente di ottenere un risultato paragonabile ad un trattamento personale o ad un kit sbiancadenti, però aiutano ad aumentare la brillantezza del sorriso. Ecco quali sono

Bicarbonato per denti bianchi

Il bicarbonato è pericoloso perché consuma lo smalto dei denti. Può essere usato sporadicamente per togliere le macchie più tenaci, ma è meglio farlo dal dentista, perchè può danneggiare seriamente la superficie smaltata dei denti.

 Buccia di banana

Le banane contengono potassio e magnesio, due minerali che, penetrando nei denti, li rendono più resistenti agli attacchi esterni, più forti, più sani e più bianchi. Per ottenere un effetto sbiancante è sufficiente strofinare la parte interna della buccia sui denti. Questo rimedio non ha nessun effetto collaterale, chiunque lo può provare!

Aceto di mele

L’aceto di mele è uno sbiancante naturale fantastico, molto noto e molto usato in passato. E’ utile se vengono fatti dei risciacqui frequenti oppure  si possono versare alcune gocce sullo spazzolino e lavare energicamente i denti. Anche dell’aceto bisogna limitare l’uso perché può danneggiare lo smalto dei denti.

Radice di liquirizia

E’ un buon strumento per mantenere i denti bianchi,  ma i suoi effetti sbiancanti non sono stati chiaramente indicati e sopportati da analisi e sperimentazioni.

Foglie di salvia

La salvia è una pianta che ha molteplici proprietà farmacologiche, e tra queste, anche quella di sbiancare i denti senza recare alcun danno allo smalto. Si deve, però, fare attenzione a non ingerirla, perché la salvia contiene il tujone, un chetone complesso che può risultare tossico assunto ad alte dosi. Basta strofinare alcune foglie sui denti ogni mattina e il risultato sarà sorprendente. Se si desidera, si può anche masticare la salvia, ma non si devono ingerire né le foglie, né il liquido prodotto.

Mela

Anche le mele, specie quelle verdi, contengono un’importante quantità di acido malico, che contribuisce a sbiancare il sorriso. Tritando finemente le mele e mettendo la pasta ottenuta sui denti per 5 minuti, aumenta la loro azione sbiancante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui