Luci notturne per bambini

Una delle preoccupazioni più diffuse nei genitori è quella che riguarda il sonno e il riposo dei propri figli. Tra il sonno dei neonati e quello dei bambini, le luci notturne spesso sono la scelta migliore contro la paura del buio. Ma è davvero e sempre così? Fino a quando è utile utilizzare questo sistema per tranquillizzare i bambini? Non c’è il rischio che diventi un’abitudine che si porta dietro nel corso degli anni non riuscendo poi più a farne a meno? E, ancora, come scegliere i migliori modelli di luci notturne? Andiamo con ordine rispondendo a tutte queste domande.

In cosa consistono le luci notturne?

Per capire di cosa stiamo parlando è utile innanzitutto definire cosa si intende per luce notturna per bambini. Si tratta di una lampada, da posizionare sul lettino prima e sul comodino vicino al letto poi, che emani un fascio di luce tale da rassicurare il bambino. A differenza delle lampade tradizionali, queste luci notturne per bambini emettono un fascio più delicato capace di infondere serenità e calma.

A chi sono utili le luci notturne?

Le luci notturne sono consigliate per tutti quei bambini che hanno paura del buio e che senza una fonte luminosa accesa non riescono a prendere sonno. È un sistema semplice e pratico per rassicurare i bambini, consentendogli di addormentarsi senza le tipiche paure dell’infanzia (mostri, fantasmi, eccetera). sono utili anche per tutti quei bambini che si svegliano durante la notte (per bere o andare in bagno) e non devono andare a tentoni (rischiando anche di farsi male) alla ricerca dell’interruttore della cameretta.

Che benefici offrono le luci notturne?

I benefici di questi dispositivi sono duplici: sia per i bambini che per i genitori. Per i bambini perché, come detto, gli permettono di prendere sonno e riposarsi. Ma sono utili anche per i genitori il cui sonno notturno non viene interrotto continuamente dalle grida, i pianti e le paure dei propri figli.

Luci notturne per bambini sì o no?

Come anticipato sono in tanti a porsi il problema se l’utilizzo delle luci notturne sia un bene per i bambini. i pediatri segnalano come i disturbi del sonno sono molto diffusi e l’uso di luci soffuse può essere una valida risposta a questo problema. Di per sé non esiste una data entro la quale le lampade vanno spente e i bambini devono imparare a dormire senza. Il passaggio, come tutte le cose, è sempre graduale e molto dipende dal carattere del bambino, ma anche dalle circostanze. Spesso il cambiamento è improvviso, ma deve partire dal bambino o altrimenti essere accompagnato gradualmente, per evitare di rendere traumatico l’evento.

Non perderti:  Giochi educativi per bambini: i migliori da scegliere

Quale colore scegliere per una luce notturna?

Le luci notturne per neonati e bambini devono essere innanzitutto con intensità delicate e non devono sostituire l’illuminazione della cameretta. Gli ultimi modelli di lampade notturne offrono la possibilità di regolare sia il colore che l’intensità della luce, ma se bisogna scegliere è bene orientarsi verso tonalità calde. Queste aiutano il bambino a rilassarsi e a prendere sonno.

Come scegliere le migliori luci notturne

Sono diversi gli elementi da valutare nella scelta di una lampada notturna. Per riuscire a scegliere correttamente bisognerà tenere conto di:

  • tipologia;
  • accensione;
  • forma;
  • materiali;
  • tecnologia.

Le tipologie di lampade

Le luci notturne per bambini possono essere fisse o portatili. Le prime, ovviamente, si collegano alla presa elettrica, mentre le seconde si alimentano a batteria. La scelta in questi casi è funzionale alle esigenze. Le lampade fisse non corrono il rischio di scaricarsi, ma non possono essere spostate (o la loro movimentazione dipende dalla lunghezza del cavo).

L’accensione

Non tutte le lampade si accendono con un tasto. O, per meglio dire, questa non è l’unica modalità di accensione e spegnimento. Questo perché è inutile e costoso tenere accesa la lampada tutta la notte anche dopo che il bambino si è addormentato. I modelli di ultima generazione prevedono o un timer da impostare o un sensore di movimento che accende la lampada non appena il bambino si muove nel letto o si alza.

La forma

Questo non è un elemento secondario, considerando che parliamo di un dispositivo rivolto ai bambini. Più che le forme classiche che valorizzano il design di questo dispositivo, le lampade per bambini possono avere forme divertenti e curiose, perfette per colpire positivamente l’immaginazione del bambino e non risultare per lui estranee e fastidiose.

I materiali

Per la sicurezza dei bambini è fondamentale anche valutare il tipo di materiale con il quale sono realizzate queste lampade. Sia per assicurare l’integrità del dispositivo, che per evitare che il bambino possa ingerirne piccole parti o entrare in contatto con materiali tossici.

Non perderti:  Regalo di Natale per neonati: quali sono le migliori idee per rendere felice il tuo bebè?

La tecnologia

Qui entriamo in un campo molto variegato dove l’evoluzione, anche digitale, la fa da padrone. Oggi le luci notturne per bambini possono essere controllate da smartphone o prevedere tantissime altre funzioni. Nel confronto tra i vari modelli è utile anche tenere in considerazione questo elemento.

5 migliori modelli di luci notturne per bambini

Luce notturna Teeny & Tiny

La luce notturna Teeny & Tiny è un modello adatto sia per i bambini che per i neonati. Realizzata in silicone morbido è una lampada a LED alimentata a batteria. Si attiva e si spegne con un normale tasto on/off e ha integrata la funzione di autospegnimento che, dopo 15 minuti, si disattiva per prolungare l’autonomia delle batterie.

Luce notturna Tobar

Una simpatica alternativa è data dalla luce notturna Tobar a forma di unicorno. È realizzata in plastica e il LED interno si attiva semplicemente premendo il tasto on/off. È ottima sia per i neonati che per i bambini per riuscire a prendere sonno.

Luce notturna OMERIL

Il modello di lampada della Omeril ha un design più sobrio e anonimo per i bambini, ma vanta una serie di funzionalità adatte per il riposo dei più piccoli. È infatti una lampada che si inserisce nella presa di corrente e che consente di scegliere tra tre diverse intensità e due colori del LED interno. Dotata di timer e telecomando per il controllo remoto, è perfetta sia per la cameretta dei bambini che per i corridoi della casa.

Luce notturna VAVA

La luce notturna VAVA è un modello molto simpatico e resistente in quanto realizzato in ABS e PC che assicurano una protezione anche dagli urti e le cadute. Impermeabile (livello di certificazione IP65), con un’autonomia di 80 ore, questa lampada permette di regolare sia la luminosità che il colore della luce, semplicemente toccando la superficie.

Luce notturna Omitium

Simpatica, rassicurante, pratica, comoda e sicura: questo e molto altro è la luce notturna a LED Omitium. Parliamo di una lampada a forma di gatto, ideale per tutte le camerette dei bambini. Al tatto è morbida e deformabile, tanto da poter assomigliare a un peluche. Ci sono due modalità di funzionamento: una a colore fissa e una che cambia, per rispondere a tutte le esigenze. Il controllo della lampada è touch e l’alimentazione è a batteria che ha un’autonomia di 15 ore per ogni ricarica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui