Culle per bambini

Nonostante il calo della natalità registrato nel nostro Paese continui a essere costante, l’acquisto delle culle per bambini rimane un elemento importantissimo su cui concentrare l’attenzione. Parliamo infatti di un dispositivo che dovrà accogliere i neonati nei primissimi mesi di vita. Al pari del tipo di passeggino, la scelta delle culle per i bambini non è così scontata. Anche per via dell’alto numero di modelli e tipologie di culle disponibili, è fondamentale capire quali aspetti valutare e quali sono i migliori modelli tra cui scegliere. Ed è quello di cui ci andremo a occupare.

Guida all’acquisto delle culle per bambini

Tra gli aspetti decisivi su cui concentrare l’attenzione quando si devono valutare le culle per i bambini, confrontando più modelli tra di loro, sono:

  • sicurezza;
  • tipologia e dimensioni;
  • il dondolio;
  • il materasso;
  • mobilità.

La sicurezza

Partiamo dall’aspetto più importante di tutti: la sicurezza. Questo è quello che deve essere valutato per primo, in quanto è quello che stabilisce più di tutti gli altri la qualità delle culle per bambini. la sicurezza di una culla si misura nella qualità dei materiali, dal tipo di spondine laterali e dall’altezza della culla. Le spondine possono essere fisse o removibili, in quest’ultimo caso per accostare la culla al letto dei genitori e per migliorare l’accessibilità in modo da prendere e riporre il bambino senza troppi impedimenti. L’altezza della culla può essere utile sia regolabile, magari tramite degli appositi piedini, per poterla posizionare sempre al meglio, anche quando si cambia letto (trasloco, viaggi, eccetera).

Tipologia e dimensioni

Le culle per bambini non sono tutte uguali e oltre a quelle tradizionali, da collocare in una parte della stanza, esistono anche modelli da fissare al letto dei genitori. Negli ultimi anni si è diffusa questa pratica, in modo che i genitori possano monitorare facilmente il riposo dei propri figli. La scelta dipende dalla propria preferenza e dagli spazi a disposizione nella camera da letto. Per quel che riguarda le dimensioni, invece, è utile prestarvi attenzione nel caso si volesse utilizzare la culla anche come lettino per i primi anni di vita. È quindi necessario valutare la grandezza del materasso che dovrà essere acquistato quando il bambino crescerà e la possibilità di rimuovere le spondine quando il bambino non ne avrà più bisogno. Ovviamente la grandezza della culla è importante anche per valutarne la collocazione all’interno della stanza.

Non perderti:  Allattamento al seno, le cose da sapere

Il dondolio e il relax

Molte culle (ma non tutte) sono realizzate in modo tale da cullare (come dice il nome stesso) il bambino. Questo serve a farlo rilassare e a facilitare il riposo. Questo può avvenire attraverso una struttura adeguata, dotata di piedini non fissi che consentano il movimento della culla. È possibile anche scegliere modelli che offrano entrambe le soluzioni.

Il materasso e gli accessori

Essendo fornito in dotazione con la culla è fondamentale non trascurare la tipologia e la qualità del materasso. Per i neonati è importante non solo per la comodità, ma anche per la sicurezza. Deve infatti essere realizzato con materiali atossici e anallergici e che sia coerente con la struttura fisica del bambino. Alcune tipologie di materassi sono realizzate con particolari tecnologie che migliorano la circolazione dell’aria e impediscono che il bambino soffochi durante il sonno. Nell’analisi del materasso è utile prestare attenzione anche agli altri componenti del corredo, come il lenzuolo, la federa, il piumino, il cuscino e tutto ciò che viene utilizzato per il riposo del piccolo. Oltre al materasso e al corredo le culle possono essere dotate di zanzariere, tende oscuranti e decorazioni varie utili per rispondere alle diverse esigenze.

La mobilità

Se è vero che la culla è il posto dove i bambini vengono messi a dormire è altrettanto vero che il riposo, specie dei neonati, può avvenire in qualsiasi ora del giorno. Questo significa che non sempre i bambini vengono messi a dormire nella loro cameretta, per questo è utile poter spostare la culla. È quindi doveroso prevedere che la struttura consenta i movimenti, specie se frequenti come quelli che possono avvenire nel corso della giornata, magari mentre i genitori sono impegnati a lavorare in smart working o a svolgere altre faccende domestiche. Esistono anche tipologie di culle richiudibili e facili da trasportare anche fuori casa.

5 migliori modelli di culle per bambini

Culla Kinderkraft

La culla Kinderkraft è un modello facile da spostare, chiudere e trasportare e che consente anche di posizionarlo accanto al letto dei genitori. Questo avviene grazie alla presenza di una parete avvoglibile che prevede anche una retina per osservare il bambino mentre dorme. La struttura è in acciaio ed è realizzata con una serie di sistemi di sicurezza che evitano le chiusure accidentali. Nella culla sono presenti un lenzuolo in cotone e un materasso con un comodo rivestimento che possono essere trasportati separatamente all’interno della borsa fornita nella confezione d’acquisto.

Non perderti:  Dermatite atopica nei bambini: tutte le cause e la cura

Chicco Next 2 Me

Tra le migliori culle per bambini troviamo sicuramente la Next 2 Me della Chicco. Parliamo di un modello pensato appositamente per essere fissato, grazie a un sistema a fibbie molto affidabile, al letto dei genitori. È leggera, pieghevole e facile da trasportare anche grazie alla presenza delle ruote. L’altezza è regolabile e l’intera struttura, dal design molto semplice, è ricoperta con un rivestimento in tessuto, removibile per essere lavato.

Culla Waldin

Un modello molto elegante e a tratti raffinato è quello della culla Waldin. Parliamo di un modello realizzato completamente a mano con la cesta in vimini e il telaio in acciaio. Tra le caratteristiche di questo modello troviamo la presenza di un baldacchino con tenda che, insieme alla coperta, la federa, il cuscino e il copripiumino, rappresentano un’ottima fornitura. La culla Waldin è dotata di quattro grandi ruote in legno con rivestimento in gomma che consentono di spostare agevolmente la struttura. La sicurezza è garantita anche dalla presenza di un pratico sistema di bloccaggio che tiene ferme le ruote.

Culla 4 in 1 Roba

Per i bambini fino ai 6 mesi la culla 4 in 1 della Roba è un modello veramente affascinante. È dotata di quattro ruote con sistema frenante, un corredo completo realizzato in tessuto anallergico e una serie di piedini arcuati che consente il dondolio della culla. Questo è un modello multifunzione in quanto può essere utilizzato come culla, lettino (da affiancare al letto dei genitori), dondolo e panchetta.

Culla Foppapedretti Lucy

Per gli amanti dei modelli tradizionali non possiamo non menzionare la culla Foppapedretti Lucy. Parliamo di una culla in legno (disponibile in tre diverse varianti cromatiche) con la rete a doghe in legno massiccio di faggio. Per il movimento sono presenti quattro ruote piroettanti con rivestimento in gomma e sistema frenante su due di esse. La culla Foppapedretti Lucy prevede una sponda fissa e una regolabile a doppia altezza (posizionabile liberamente) che facilita sia l’accesso al lettino per il posizionamento del bambino che la sua pulizia e sistemazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui