Cosa mangiare durante la gravidanza

La gravidanza ti cambia e cambia anche il tuo modo di mangiare. Per alcune mamme questo è l’aspetto più difficile da gestire, per altre il meno invasivo; in tutti i casi è uno di quelli cui fare maggiormente attenzione. Il motivo? Mangiamo tanto, ogni giorno, e durante la gravidanza capita anche di mangiare di più; ma ciò che viene ingerito non incide solamente sul proprio organismo, ma anche su quello del bambino che si porta in grembo.

Parliamo quindi di alimentazione in gravidanza, un rapporto spesso combattuto e sofferto, in quanto incide sia sulla crescita sana del bambino che sulla linea della donna, un aspetto da non trascurare mai, sia per motivi estetici che psicologici.

La dieta per la gravidanza

Una premessa è obbligatoria: durante la gravidanza, ancor più che in condizioni normali, non bisogna improvvisare o scegliere soluzioni drastiche. L’alimentazione è da sempre di vitale importanza, in maniera ancora più specifica per le donne che aspettano un bambino. In caso di problemi o dubbi è sempre meglio rivolgersi al proprio medico, in quanto molto della dieta durante la gravidanza dipende dalla propria condizione personale e, per molti aspetti, anche pregressa.

La maternità non è uguale per tutte le donne, basti pensare a come cambia il metabolismo in gravidanza e ai fastidi che si potrebbero presentare come quello della digestione lenta. Se è metaforicamente vero che, mentre si è incinte, si hanno “due bocche da sfamare” non bisogna raddoppiare per due la quantità di cibo che si assume. Anche perché il bambino è ancora in fase di formazione e sviluppo e la sua alimentazione è molto diversa da quella della sua mamma.

Il fenomeno delle cosiddette voglie in gravidanza va contestualizzato all’interno degli sbalzi ormonali in corso nella donna durante la dolce attesa e va sicuramente liberato da tutti quei miti e quelle leggende che ancora lo accompagnano.

Cosa mangiare e cosa non mangiare in gravidanza

Andando nel concreto, è bene che le mamme abbiano un’alimentazione varia ed equilibrata. Tra i cibi da scegliere si consigliano quelli con molte proteine, come il pesce, le uova, la carne, il latte, i legumi e i cereali. Anche i carboidrati sono importanti, per questo è bene mangiare anche pasta e pane, ma senza esagerare. Proprio a conferma della bontà della varietà alimentare non sono nemmeno da trascurare gli zuccheri, specie quelli solubili presenti nel miele e nella frutta. Stesso discorso anche per le vitamine, come quelle presenti sia nella frutta che nella verdura e che devono far sempre parte dell’alimentazione quotidiana. Infine bisogna rifornire l’organismo anche dei minerali, come il calcio, il magnesio, il ferro, il potassio e il fosforo, preziosissimi sia per la mamma che per il bambino.

Oltre al cibo una sana alimentazione contempla anche l’idratazione dell’organismo. Questa avviene tramite l’assunzione di liquidi. L’acqua è la principale e indispensabile fonte di idratazione, ma anche il latte e alcuni tipi di frullati e centrifugati possono essere introdotti all’interno della propria dieta.

Discorso leggermente diverso per i cibi che sono vietati quando si è in gravidanza. Vanno evitati o ridotti a un consumo non superiore ad un pasto alla settimana i pesci di grandi dimensioni, come il pesce spada e il tonno. Vanno evitati il più possibile i funghi, mentre vanno banditi le pietanze a base di carne e pesce crudi o non cotti completamente, come il sushi, il carpaccio, gli antipasti, eccetera. Anche i formaggi molli e con la crosta sono da eliminare, così come il caffè e i suoi derivati e, ovviamente, gli alcolici e i superalcolici.

Per iniziare al meglio la giornata potete preparare degli ottimi biscotti per la colazione, utili anche come spuntino a metà giornata e con i quali interrompere gli eventuali attacchi di fame che si possono presentare durante la gravidanza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui