Ultimi articoli

Vacanze di Natale con i bambini: alcuni consigli

Shares
vacanze di natale con bambini
Read Carefully

Le vacanze di Natale con bambini sono croce e delizia di mamme e papà. Sia grandi che piccini, infatti, non vedono l’ora di godersi un momento di relax, ma l’organizzazione può non essere sempre facile. Bisogna, inoltre, trovare soluzioni in grado di mettere d’accordo tutti, con attività che possano interessare tutti i membri della famiglia. Quel che è certo, comunque, è che le vacanze di Natale sono le più amate, vuoi per l’atmosfera, vuoi per il fatto che – grazie ai diversi giorni liberi – permettono di rilassarsi sul serio.

Il calendario 2017 è senza dubbio a favore dei vacanzieri, perché i giorni rossi consentono di organizzare ponti e trasferte più o meno lunghe, a seconda della disponibilità dei genitori. Da tradizione, le vacanze di Natale fanno pensare alle località montane e a quelle sulla neve: non c’è nulla di più bello che veder scendere i fiocchi bianchi, magari davanti a un camino, con tutta la famiglia, mentre si attende lo scoccare della mezzanotte per aprire i regali.

In realtà, anche le località di mare offrono scenari da favola: soprattutto in quelle città in cui le temperature si mantengono miti, è possibile godere di mattine soleggiate e tramonti da favola. Passeggiate sul lungomare o alla scoperta di storia e architettura possono essere il modo migliore per godersi il meritato riposo.

Vacanze di Natale con bambini: quali le mete più gettonate?

Per le vacanze di Natale con bambini, sono ovviamente molto richieste le più famose città italiane: da Firenze a Roma, arrivando fino a Palermo e Catania, molte famiglie scelgono di rimanere nel nostro Paese, dedicandosi alla scoperta di arte, cultura e gastronomia. Il pregio di queste mete è che possono essere raggiunte anche in auto, consentendo dunque di portare con sé tutto il necessario (e questo è un grande punto a favore, soprattutto quando si hanno bimbi piccoli). Tra le località al top per gli amanti dello sci, rimanendo in Italia, ci sono ad esempio Breuil-Cervinia, in Valle d’Aosta, Canazei, in Trentino, e la classica Cortina d’Ampezzo, in Veneto.

Spostandosi invece all’estero, rimane sempre al top delle ricerche Londra, ma anche la romantica Parigi e la vivace Barcellona sono molto richieste, così come Praga. Chi sceglie di volare oltreoceano, si dedica alla scoperta di New York: in moltissimi film compare l’albero di Natale del Rockfeller Center, che ha affascinato gli spettatori di tutto il mondo. Naturalmente un volo di lunga durata è più impegnativo e il fatto di spostarsi così lontano, naturalmente, implica una preparazione (e una predisposizione!) diversa.

Non perderti questo ->  Idee viaggio per un Capodanno con bambini

Meglio un family hotel o un albergo tradizionale?

Negli ultimi anni sempre più hotel hanno deciso di virare verso un’atmosfera più accogliente per le famiglie. Quello dei family hotel è un concetto relativamente recente ma bisogna dire che, in realtà, non sono mai mancate strutture dedicate soprattutto a chi va in vacanza con bambini. A differenziare i family hotel è, ad esempio, la presenza di sale da pranzo con tavole attrezzate per i bimbi, giocattoli in camera o in aree appositamente attrezzate o, ancora, la presenza di una mascotte.

Negli alberghi tradizionali potrebbero non esserci servizi appositamente dedicati ai più piccoli. Il consiglio per i genitori che voglio trascorrere le vacanze di Natale con bambini in un’atmosfera di totale relax, magari passando molto tempo in albergo, è di rivolgersi a un family hotel. Chi, invece, ha una maggiore voglia di scoprire luoghi nuovi e utilizzare l’hotel semplicemente come un appoggio, potrà naturalmente soggiornare in un albergo tradizionale.

Vacanze con i neonati: mete consigliate e sicurezza

Capitolo a parte meritano le vacanze con i neonati. Un bebè, infatti, ha esigenze specifiche e necessita di particolari attenzioni. Un neonato può ovviamente affrontare ogni tipo di viaggio, ma facendo molta attenzione alla sua sicurezza. Qualora optiate per la campagna, attenzione alle zone in prossimità di stagni e stalle, dove potrebbero concentrarsi insetti. Il clima della montagna è perfetto per un bimbo, ma occhio alle altitudini elevate, cioè al di sopra dei 2000-2500 metri. In questo caso, è necessario che il piccolo abbia il tempi di adattarsi ai fisiologici cambiamenti richiesti dal cambio di altitudine. Una volta in vacanza, evitate le passeggiate troppo lunghe e impegnative, che stancano il piccolo e i genitori. Le località di mare, soprattutto in inverno, possono essere un’ottima scelta, soprattutto laddove il clima è temperato.

Per quanto riguarda il bagaglio, portate capi comodi e facili da cambiare: il classico abbigliamento a strati può essere perfetto, soprattutto se scegliete una località più fredda, perché permetterà al neonato di non soffrire negli spostamenti tra interni ed esterni. Per essere sempre sicuri di avere tutto a portata di mano, vi consigliamo di dare in anticipo un’occhiata alla presenza di farmacie e sanitarie, in modo da poter subito trovare quello di cui avete bisogno.

Partendo da questi semplici consigli, le vacanze di Natale con bambini saranno un gioco da ragazzi. Non dimenticate, naturalmente, di portare con voi i regali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rating*

Top