Ultimi articoli

Ponte dell’immacolata 2017: tutti gli eventi per bambini e famiglie in Italia

Shares
Read Carefully

Il ponte dell’Immacolata 2017 può essere un’ottima occasione per passare qualche giorno diverso dagli altri in compagnia della propria famiglia. E magari per staccare la spina dalla solita routine lavorativa, di studio, o di qualsiasi altro tipo. Giusto qualche ora in più – perché di questo si tratta – di relax, riposo, dove l’unico obiettivo diventa godersi gli affetti più cari. Quest’anno, infatti, la festa dell’Immacolata Concezione cade di venerdì: in altre parole, dalla fine della giornata lavorativa di giovedì 7 dicembre fino a domenica 10 dicembre ci si può sbizzarrire, intercettando l’evento giusto o realizzando anche uno dei piccoli sogni dei nostri bambini.

COSA FARE: LE MILLE IDEE POSSIBILI

Viaggi, vacanze più semplici, last minute, lunghi weekend fuoriporta per mamma, papà e figli, con grandi e più piccoli che sono a casa “bypassando” il lavoro e la scuola. Il campionario di possibilità è abbastanza lungo. Qualcuno, magari, avrà già provveduto a prenotare un’imperdibile visita in una capitale europea, ancora meglio se è riuscito a trovare un biglietto aereo a prezzi contenuti. Chi voglia spendere poco, diciamo meno di 100 euro, può comunque scegliere uno dei tanti eventi in città. Divertimento a chilometro zero (o quasi), mettiamola così. Il ponte dell’Immacolata perfetto per i bambini, tanto per cominciare, può essere a Torino. Il capoluogo piemontese, infatti, è a misura di cioccolato. Di cioccolaterie, piccolo paradiso per i bimbi, ce ne sono a bizzeffe. Volendo fare una cernita, come non andare da Guido Gobino, dove l’artigianalità la fa da padrona, o da Peyrano, garanzia di grande qualità da più di cent’anni. Per cambiare completamente modalità, segnaliamo con piacere il museo egizio e il museo nazionale del Cinema, posti adatti per lo più a bambini non troppo piccoli. Un copione ormai trito e ritrito, ma per questo non certo malvisto, è quello dei mercatini di Natale: per ovvi motivi si comincia in largo anticipo, ma in tutte le parti d’Italia, da nord a sud, sono tante le occasioni per fare felici tutti. Già che ci siamo, cominciamo a titillarvi con le decorazioni natalizie fai da te.

AVETE PENSATO ALLA NEVE?

A dicembre, soprattutto nel periodo natalizio, fare una piccola puntatina sulla neve può costare un occhio della testa. L’idea giusta, in questo senso, è anticipare la settimana bianca, facendolo diventare il “weekend bianco”. Tantissimi hotel, è bene sottolinearlo, in questo periodo propongono dei pacchetti interessanti di tre notti per circa 200 euro o poco più. In alternativa, il che non fa mai male, regalano lo skipass, la tessera di libero accesso agli impianti delle stazioni sciistiche. Un consiglio, più che altro un monito: le offerte per il ponte dell’Immacolata sono così tante che imbattersi in una fregatura è facile. Meglio, quindi, perdere qualche ora in più cercando per bene tra le pagine web per beccare la proposta giusta.

Non perderti questo ->  Black Friday 2017: le migliori offerte per mamme e bambini

TRA LUMINARIE E PRESEPI

Bene, adesso passiamo alle chicche. Siamo sicuri che avrete già ingolfato la vostra mente, tenendo traccia sul taccuino di un milione di eventi. Allora la cernita la facciamo noi per voi. Le Cinque Terre, ad esempio, sono sinonimo d’estate e basta? Per la giornata dell’8 dicembre, mettere in programma la Collina delle Tre Croci sul borgo di Manarola, in provincia di La Spezia. Vi troverete basiti di fronte alla bellezza di circa 15.000 lampadine. Fatta questa bellissima esperienza, per il resto del ponte andate pure a Portovenere, non ve ne pentirete. Le Cinque Terre, del resto, sono una garanzia al cento per cento.

Anche la Toscana è un luogo incantevole. E per il periodo impossibile non menzionare Abbadia San Salvatore, in provincia di Siena. Quest’anno le luminarie sono costruite secondo un particolare progetto itinerante. L’8 dicembre, poi, comincerà la costruzione delle celebri Fiaccole, che verranno incendiate la vigilia di Natale, e il calendario “Voglia di Natale”: il centro storico diventerà lo scenario perfetto per una mostra di presepi costruiti dagli stessi abitanti, sfruttando in maniera singolare gli angoli più caratteristici del paese, dalle cantine alle finestre, dai portoni alle mura. Manco a dirlo, le attrazioni per i bambini sono innumerevoli. Dal venerdì alla domenica, dunque, ci sarà da divertirsi tra il monte Amiata e bei borghi come Radicofani, Santa Fiora e San Casciano dei Bagni.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Top