Ultimi articoli

La Festa del Torrone di Cremona: tutto quello che c’è da sapere

Shares
Read Carefully

Il Natale si avvicina e con questo anche l’annuale atteso appuntamento con la Festa del Torrone di Cremona che è ormai una tradizione per a città dei liutai. Anche quest’anno si terrà da da sabato 18 a domenica 26 Novembre, giornate in cui Cremona è un girone dantesco nella sua versione paradisiaca,  il tema di questa edizione infatti è “La gola”Tutta la città diventa sede di eventi, feste e appuntamenti speciali. Ci saranno più di 250  iniziative tra: spettacoli, degustazioni e appuntamenti culturali.

Tra le tante novità che caratterizzeranno questa edizione ci saranno immancabili anche i tradizionali appuntamenti che sono: le Costruzioni Giganti di Torrone, la Rievocazione del matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti e il Torrone d’oro, che sono i momenti topici della Festa. La parte più seguita e importante della festa è la rievocazione storica del matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti che ogni anno inizia con un grande corteo di oltre 150 personaggi che percorreranno tutte le vie del centro di Cremona.

I personaggi sono vestiti con preziosissimi abiti ispirati all’epoca rinascimentale, della collezione dell’associazione Dama Vivente di Castelvetro.  Dame, cavalieri, arcieri, giullari, sbandieratori, tamburi, sfileranno per tutta la città fino a raggiungere Piazza del Comune, dove si celebrerà come tradizione il matrimonio più famoso della storia di Cremona che definì la nascita del dolce simbolo della città: il torrone. Nel suggestivo scenario della piazza del Comune, nel cuore della città, avviene la rappresentazione del matrimonio tra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza.

Come tradizione Bianca Maria Visconti verrà scortata dalle sue dame di compagnia e si mostrerà, come si usava allora nelle corti, alla popolazione, mentre aspetta che il suo sposo arrivi  davanti al Duomo dove entrambi verranno poi simbolicamente uniti in matrimonio dando inizio ai festeggiamenti.

Alla fine del rito del matrimonio indiano le esibizioni suggestive e coreografiche da parte di sbandieratori. Alla fine della giornata coregoni anno ci sarà lo spettacolo con i giochi di fuoco.

Come ha dichiarato l’assessore regionale alle Culture Identità e Autonomie della Lombardia Cristina Cappellini nel suo intervento, a Palazzo Pirelli, alla conferenza stampa di presentazione della ‘Festa del torrone: «La ‘Festa del Torrone’ di Cremona è un punto fermo tra le iniziative della nostra Regione ed ha avuto la capacità di fare rete con altri territori e altre realtà. Il numero crescente di partecipanti, tutti gli anni, ci dimostra che è un grande successo» e poi ha aggiunto: «L’edizione 2017  si inserisce nel contesto delle celebrazioni monteverdiane, organizzate in occasione dei 450 anni dalla nascita del grande compositore cremonese Claudio Monteverdi, un altro appuntamento importantissimo che noi e Comune di Cremona sosteniamo con grande impegno e passione. Come Regione Lombardia abbiamo sempre cercato di valorizzare il più possibile le nostre tradizioni agroalimentari e storiche e, in questo senso, la ‘Festa del torrone’ unisce tanti aspetti del nostro territorio».

Non perderti questo ->  Le Luci d'Artista a Salerno: un weekend speciale

L’obbiettivo di questa edizione che ha come tema  ‘La gola’  è quello di superare i numeri dello scorso anno (2016), le 300mila presenze in 9 giorni, 70 tonnellate di torrone venduto, oltre 300 pullman arrivati in città, 400 camper da tutta Italia.

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top