Ultimi articoli

Otto buonissime spezie con le quali sostituire il sale nei vostri piatti

Shares
Read Carefully

Quante donne soffrono di ritenzione idrica, edema o cellulite? Per combattere questo fastidioso e anti estetico disturbo tra le prime cose da fare è modificare l’alimentazione e assumere uno stile di vita sano. Prediligere frutta e verdura, evitando fritture, condimenti pesanti e farinacei, praticare regolarmente attività fisica e bere molta acqua. Inoltre, una delle prime cose da evitare nella dieta se si vuole ridurre la ritenzione idrica è il sale. Il sale è tra i principali condimenti della nostra tavola che insaporisce i cibi, ma in alcune circostanze il suo uso deve essere drasticamente ridotto se non addirittura eliminato.  Il sale è una fonte di minerali che, in minime dosi, aiuta l’organismo ad equilibrare i livelli di elettroliti e che favorisce altri processi importanti per la salute. Il problema è che viene inserito in quantità eccessive e, sottovalutandone gli effetti negativi. Moltissimi cibi che consumiamo giornalmente, infatti, contengono già abbastanza sale. Per questo per evitare di aggiungerne altro si può ricorrere a diverse spezie che oltre a insaporire le pietanze offrono svariati benefici.

Eccone alcune:

L’aglio

L’aglio è una spezia ricca di vitamine, minerali e sostanze antiossidanti che, una volta assimilate nell’organismo, aiutano a prevenire un’ampia varietà di malattie. E’ un ingrediente dalle proprietà antinfiammatorie e diuretiche i cui effetti riducono la ritenzione idrica e i problemi cardiovascolari.   L’aspetto migliore è che il suo delizioso sapore è perfetto per esaltare alimenti come: carni rosse e bianche, pesce e frutti di mare, stufati e zuppe.

Cipolla in polvere

La cipolla in polvere è un’altra grande alternativa per ridurre il consumo di sale. Anche se in polvere la cipolla perda alcune sue proprietà, i suoi nutrienti la rendono una grande opzione per dare sapore alle ricette.

Pepe nero

Il pepe nero è una spezia dalle proprietà antinfiammatorie e antiossidantic he proteggono i tessuti dagli effetti negativi dei radicali liberi.   Le sue proprietà proteggono l’organismo dall’ipertensione e, di conseguenza, migliorano le funzioni dei reni stimolando l’eliminazione dei liquidi.  Il suo sapore si sposa bene con tutto: carni e pesci; stufati, salse condimenti, verdure e pasta.

Origano

Famoso  per le sue proprietà medicinali, è un alimento delizioso che può sostituire il sale in diverse preparazioni. Ricco di vitamine, minerali e oli essenziali che gli conferiscono proprietà antisettiche, antimicotiche e antinfiammatorie. Il suo consumo regolare migliora l’attività del sistema immunitario e riduce il rischio di problemi respiratori.Traetene beneficio aggiungendolo ad alimenti quali: carni bianche e rosse, pesci e frutti di mare; pizza e ricette col formaggio; stufati; insalate, risotti, salse.

Cumino

Un po’ di cumino nei piatti può dare un sapore molto interessante quando si vuole limitare il consumo di sale raffinato. Esso contiene sostanze antiossidanti che riducono gli effetti negativi dei radicali liberi. Il suo consumo frequente regola i livelli di colesterolo e riduce il rischio di gravi problemi cardiovascolari.

Zenzero

E’famoso  per le sue proprietà antinfiammatorie, digestive e antiossidanti, lo zenzero è un’altra proposta interessante per ridurre l’ingestione di sale.Contiene elevate concentrazioni di una sostanza chiamata gingerolo che, oltre al suo particolare sapore piccante, gli conferisce i suoi principali benefici medicinali. Potete aggiungerlo a: pane e biscotti, frullati di frutta e verdura, insalate, stufati e zuppe.

Curcuma

Questa spezia, che concentra grandi quantità di antiossidanti, è un’ottima opzione per insaporire i cibi senza aggiungere il sale. La curcuma è una spezia molto usata in cucina, non solo per il suo particolare sapore, ma anche per il colore aranciato che dona ai piatti. Le sue proprietà antinfiammatorie, digestive e antibatteriche migliorano la salute e proteggono le cellule dai diversi agenti che causano malattie.

Non perderti questo ->  I cibi da mangiare in una dieta disintossicante e depurativa

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top