Ultimi articoli

Mestruazioni abbondanti? Ecco come ridurle con alcuni rimedi naturali

Shares
Read Carefully

Le mestruazioni sono un fenomeno naturale che si verifica ciclicamente una volta al mese in tutte le donne fertili.Queste in molte causano parecchi disagi: dai forti dolori al ventre e alla schiena, al mal di testa, vomito, irritabilità, ritenzione idrica (link). A molte donne capita di avere un flusso di sangue abbondante che dura anche dopo i primi giorni dall’inizio. Le mestruazioni abbondanti, una condizione medica nota come menorragia.

La menorragia può essere legata a cambiamenti del tessuto endometriale dell’utero, a uno squilibrio ormonale, a una malattia tiroidea oppure all’assunzione prolungata di alcuni farmaci.Non rappresenta un problema grave di salute, ma è fonte di stress e insicurezza.

Inoltre, se le emorragie sono abbondanti e durano a lungo, ci sono buone probabilità di andare incontro a stati di anemia e di affaticamento.

Rimedi naturali per regolare il ciclo

In natura ci sono diversi metodi naturali che aiutano a regolare il ciclo in modo efficace, senza avere gli effetti collaterali dei farmaci.

Eccone alcuni:

1. Semi di coriandolo

Secondo la medicina ayurvedica, i semi di coriandolo contengono principi attivi in grado di diminuire le mestruazioni abbondanti.

Consumati sotto forma di infuso, riducono l’infiammazione dell’utero e aiutano a riequilibrare l’attività degli ormoni.

Preparo l’infuso è semplicissimo serve soltanto: ½ cucchiaio di semi di coriandolo (5 g), 1 tazza di acqua (250 ml)1 cucchiaino di miele (25 g). Versate i semi di coriandolo in una tazza di acqua bollente; lasciate in infusione per 5 – 10 minuti. Filtrate e addolcitela con un po’ di miele. Bevete questo infuso 2 o 3 volte al giorno, prima e durante le mestruazioni.

2. Latte e semi di senape

E’ un antico rimedio che aiuta il controllo delle mestruazioni abbondanti e irregolari. Le proprietà del latte e della senape riducono l’infiammazione e aiutano a prevenire il malessere e i dolori mestruali.

Ecco cosa occorre per preparalo: 1 tazza di latte caldo (250 ml), ½ cucchiaino di semi di senape in polvere (2 g). Riscaldate la tazza di latte e unitevi i semi di senape in polvere. Bevetene una tazza al mattino e una la sera, prima di andare a letto. Continuate il trattamento per tutta la durata del ciclo.

3. Semi di cardo mariano

L’infuso di semi di cardo mariano aiuta a controllare gli squilibri ormonali che possono influire in caso di flusso mestruale abbondante.

Le sue proprietà diuretiche, inoltre, aiutano a ridurre la ritenzione idrica, disturbo molto comune durante il ciclo.

Per prepararlo serve: 1 cucchiaio di semi di cardo mariano macinati (10 g), 1 tazza di acqua (250 ml).Mettete a scaldare una tazza d’acqua e, quando raggiunge l’ebollizione, aggiungete i semi di cardo mariano.Togliete dal fuoco e lasciate riposare per 10 minuti a temperatura ambiente. Assumetene 2 o 3 tazze di infuso al giorno, fino a miglioramento dei sintomi.

4. Aceto di mele e miele

L’aceto tiene sotto controllo la menorragia, la ritenzione idrica e i crampi. Per prepararlo occorrono:2 cucchiaini di aceto di mele (10 ml), 1 cucchiaio di miele (25 g), 1 tazza di acqua (250 ml). Diluite un cucchiaio di aceto di mele in una tazza di acqua tiepida. Addolcite con il miele e bevete. Bevetene una tazza prima di ogni pasto principale per tutta la durata del ciclo mestruale. Con il suo contenuto di fitoestrogeni, antiossidanti e composti antinfiammatori, la radice di liquirizia è uno dei trattamenti naturali consigliati per alleviare i disturbi legati al ciclo, soprattutto in caso di mestruazioni abbondanti

5. Liquirizia e miele

La liquirizia aiuta a bilanciare i livelli di estrogeni nell’organismo, riducendo il sanguinamento eccessivo e il dolore. Ecco come si prepara: 1 tazza di acqua (250 ml), ½ cucchiaino di radice di liquirizia (5 g), 1 cucchiaio di miele (25 g) (facoltativo). Mettete a scaldare l’acqua in un pentolino.Appena comincia a bollire, versate la radice di liquirizia, abbassate il fuoco e lasciatela bollire per altri 2 / 3 minuti. Trascorso questo tempo, togliete la tisana dal fuoco e lasciatela riposare altri 10 minuti a temperatura ambiente. Infine, filtrate e, se preferite, addolcitela con un po’ di miele. Bevete 2 o 3 tazze di infuso di liquirizia al giorno, due giorni prima dell’inizio delle mestruazioni. Evitate questo rimedio in caso di ipertensione, insufficienza renale o diabete.

Non perderti questo ->  Influenza 2018: come prevenirla e combatterla con la Vitamina C

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top