Ultimi articoli

Sintomi gravidanza. Quali sono?

Shares
Read Carefully

Il corpo di ogni donna è una macchina in continua evoluzione. Durante l’adolescenza con il primo ciclo, il corpo di una donna si trasforma da quello di una “bambina” a quello di una donna in grado di generare la vita. Una cosa affascinante e al tempo stesso ancora per certi aspetti misteriosa. Esistono dei primi sintomi della gravidanza che fanno capire a ogni donna di essere rimasta incinta e che si manifestano sin dal primo momento del concepimento.

I sintomi della gravidanza

Al primo ritardo scatta subito la fatidica domanda: sono incinta?

Il modo migliore per togliersi qualsiasi tipologia di dubbio a riguardo è sicuramente quello di fare un test di gravidanza ma molte volte è possibile riconoscere la dolce attesa anche dai primi sintomi di una gravidanza imparando a distinguerli dai sintomi premestruali.

I sintomi della gravidanza nei primi giorni

Nei primi giorni i sintomi della gravidanza variano da donna a donna, tuttavia un sintomo che tutte le donne hanno in comune è l’amenorrea, ovvero l’assenza di mestruazioni.

Altri segnali, che possono manifestarsi durante il primo mese di gravidanza, sono i seguenti:

  1. Nausea: generalmente si manifesta tra la seconda e l’ottava settimana dal momento del concepimento e scompare al terzo mese;
  2.  La tensione mammaria che si manifesta nelle prime settimane insieme al gonfiore al seno;
  3. Stanchezza: senso di spossatezza e continua sonnolenza possono essere inclusi tra i primi sintomi di gravidanza. S’inizia a far fatica nello svolgere le semplici attività quotidiane;
  4.  Fastidio ad alcuni tipi di odori. Il vostro olfatto diventa più sensibile ed è possibile che un odore particolarmente gradevole, in questo periodo vi dia improvvisamente fastidio;
  5.  Cambio d’umore dato dallo sbalzo ormonale: quindi una maggiore sensibilità espressa con piccole crisi di pianto, ma anche una facile irritabilità;
  6.  Un aumento dell’appetito: vi stupite se iniziate ad avere una fame atavica e non riuscite a darvi una spiegazione? Questo sintomo insieme ad altri potrebbe indicarvi che siete incinta;
  7.  Dolori alla schiena, sopratutto nella parte inferiore della spina dorsali e in alcuni casi potrebbe durare per tutta la gravidanza;
  8.  Dolori al basso ventre;
  9. Perdite da impianto: delle leggere perdite ematiche tra i 6 e i 12 giorni dopo il concepimento causate dal fatto che l’embrione si sta attaccando all’utero;
  10. Problemi gastrointestinali come flatulenza, gonfiore, e dolore addominale possono essere abbastanza comuni o, al contrario, gli ormoni possono rallentare le funzioni intestinali e causare la stipsi.
Non perderti questo ->  Utero retroverso: cosa c'è da sapere

E’ importante ricordare che molto spesso i sintomi della gravidanza sono molto simili a quelli della sindrome premestruale ed è facile confonderli. Gonfiore e dolore addominale, ritenzione idrica, leggero aumento del peso, tensione al seno e dolore alle articolazioni, stanchezza, acne, diarrea o stipsi, perdite fluide biancastre. E ancora irritabilità, malinconia e tristezza, sbalzi d’umore e difficoltà a mantenere la concentrazione: sono i principali sintomi della sindrome premestruale che si presentano generalmente una settimana/10 giorni prima dell’arrivo del ciclo mestruale.

Tutti questi sintomi sono gli stessi di quelli che indicano che si è in dolce attesa per questo quando si ha un ritardo iniziale un valido strumento che potrebbe farvi capire se siete incinta o meno è il test di gravidanza. Ovviamente in caso di esito positivo la prima cosa da fare sarà rivolgersi al proprio ginecologo che avrà gli strumenti adeguati per dirvi se siete incinta o meno. Bisogna sempre tenere presente che ogni donna è diversa dall’altra così come le gravidanze hanno tutte delle diverse peculiarità.  Quindi sono pochi i sintomi che indicano una gravidanza tra quelli elencati veramente universali. Per ogni tipo di curiosità, infatti, è sempre meglio rivolgersi al proprio medico di riferimento che avrà le risposte giuste alle vostre domande.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Top