Ultimi articoli

Bonus nonni 2018: sconti fiscali per chi aiuta i nipoti

Shares
Read Carefully

Cosa troverai in questo articolo:

Una sorta di “bonus nonni” che concretamente si traduce in sconti fiscali per chi aiuta figli e nipoti. È la sostanza di un emendamento alla legge di bilancio 2018 presentato in Senato dal gruppo di Alternativa Popolare. Il possibile provvedimento sarà discusso la prossima settimana, insieme però ad altri 4.000. Va da sé che il cammino è piuttosto irto di ostacoli. Al di là degli iter parlamentari e delle lungaggini burocratiche, comunque, si riconosce l’aiuto concreto che arriva dai nonni un po’ per tutta la famiglia. Non solo in termini di affetto, partecipazione all’educazione dei bambini e presenza assidua, ma proprio in materia di essenziale contributo economico.

DETRARRE LE SPESE

Dall’aiuto per le spese scolastiche ai “regali” per partecipare ad attività sportive, da qualche centinaio di euro per l’assicurazione dell’auto all’assistenza medica, i nonni sono fondamentali. Lapalissiano o quasi spiegare il perché. Ancorché noioso, torniamo per un attimo all’iter politico. Se l’emendamento otterrà il fatidico “sì”, i nonni potranno detrarre il 19% delle spese in oggetto. Quindi, utilizzando un linguaggio tecnico più appropriato, si tratta più che altro di un’agevolazione fiscale. Se, giusto per fare un esempio, un nipote fuori sede ha ottenuto un aiuto per pagare l’affitto e i libri, quei soldi possono finire nel calderone dello “sconto” Irpef.

PRECISAZIONI NECESSARIE

Non tutti i tipi di spesa e non tutte le persone, chiaramente, sfociano nella categoria del bonus nonni. È una sorta di carezza ai parenti in linea retta. Nello specifico:

  • Nonni: parenti in linea retta di 2° grado;
    Bisnonni: parenti in linea retta di 3° grado;
    Figli: parenti in linea retta di 1° grado;
    Nipoti: parenti in linea retta di 2° grado;
    Bisnipoti: parenti in linea retta di 3° grado.
Non perderti questo ->  Il notebook della mamma si è rotto: ecco come recuperare tutte foto del tuo bambino

Quali sono le spese che potrebbero tradursi in uno sconto, come detto, del 19%?

  • Spese per attività sportive: per i ragazzi tra i 5 e i 18 anni;
    Spese scolastiche;
    Spese universitarie;
    Spese mediche;
    Spese assicurative;
    Spese di affitto fuori sede.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top