Ultimi articoli

Pannolini lavabili, tutto quello che c’è da sapere e il parere delle mamme

Shares
Read Carefully

Aumentano sempre di più le mamme che scelgono di adoperare per il loro bambini i pannolini lavabili e non quelli usa e getta. Un ritorno al passato che stona con la società moderna avvezza al consumismo.

Questa scelta però riguarda anche la salute del bambino: i pannolini in cotone, infatti, lasciano traspirare la pelle del bambino, non posseggono sostanze chimiche che potrebbero provocare irritazioni e arrossamenti. Oltretutto il pannolino in cotone favorirebbe il passaggio alla mutandina spesso difficile.

Pannolini ecologici

I pannolini ecologici non solo proteggono la salute del bambino, ma salvaguardano l’ambiente. Quasi tutti i pannolini in commercio non sono riciclabili e per avere un’idea di quale sia il loro potenziale inquinante basta pensare che nei primi 2 anni di vita un bimbo ne “consuma” circa una tonnellata!
I pannolini usa e getta, infatti, sono circa il 5% dei rifiuti urbani, ecco perché sono sempre più numerosi i Comuni che promuovono campagne di sensibilizzazione sull’uso dei pannolini lavabili che costituiscono una grande risorsa anche dal punto di vista del risparmio energetico.

Pannolini lavabili, prezzi

Da considerare è anche il risparmio economico che spesso è il principale incentivo che porta un genitore ad utilizzare i pannolini lavabili. Il costo di un kit di pannolini lavabili si aggira sulle 400-500 euro, si tratta di una spesa spesso proibitiva, ma l’entità del risparmio economico balza subito agli occhi attraverso il confronto con il costo dei pannolini usa e getta che si può quantificare in circa 1200-1500 euro in due anni e mezzo.

I pannolini lavabili, infatti, costano meno della metà dei pannolini usa e getta e una famiglia può arrivare a risparmiare nel lungo periodo anche 800-1000 euro.
Basti pensare che un bambino usa circa 6000 pannolini dalla nascita al compimento dei 3 anni di vita e i genitori spendono in media dai 1500 euro ai 2000 euro in pannolini dalla nascita ai 3 anni del figlio. I pannolini lavabili, invece, hanno un costo che va dai 200 euro agli 800 euro.

Pannolini lavabili pop in

Ecco i pannolini lavabili che si trovano in commercio.

  • I pannolini composti: la parte interna assorbente è separata dalla mutandina impermeabile. Può essere costituita da un prefold (prepiegato), cioè un pannolino ripiegabile formato da tessuto in multistrato. Il prefold può essere piegato in diversi modi, solitamente si fa attenzione per la piegatura al sesso del bambino che ne determina esigenze diverse. Il tutto viene poi coperto dalla mutandina impermeabile che non è necessario sostituire ad ogni cambio. Oltre al prefold esiste il fitted, già sagomato in modo da rendere più semplice il cambio.
  • Pannolino tutto in uno: chiamato all in one, spesso abbreviato con la scritta AIO. Molto pratico perché tutti i pezzi sono cuciti insieme e si indossano insieme con un gesto solo. Al momento del cambio sarà necessario sostituire l’intero pannolino.
  • Pannolino pocket: hanno una tasca in cui inserire a piacere gli inserti. Per esempio si possono mettere più inserti al cambio prima della nanna rendendo il pannolino più assorbente per la notte. Al suo interno si posiziona un velo di tessuto che tratterrà la cacca e potrà essere gettato direttamente nel wc perchè interamente biodegradabile. In alternativa esistono veli in micropile dove la pupù non si attacca e può essere gettata nel wc. Il velo in micropile può essere successivamente lavato insieme ai pannolini.
  • Il pannolino lavabile (Pop-in) si compone di tre elementi, agganciabili e separabili con dei bottoncini a pressione: il guscio esterno, con doppia barriera elastica e pannello assorbente per proteggere dalle fuoriuscite, uno strato assorbente, uno strato di rinforzo, entrambi in fibra di bamboo naturalmente super assorbente e traspirante.
Non perderti questo ->  Corredino neonato: ecco tutto ciò che serve

Kit pannolini lavabili

Ci sono tantissimi tipi di pannolini di cotone lavabili. Quelli più famosi sono quelli della Imse Vimse e la Kushies che propongono on line diverse soluzioni. La Imse Vimse ne propone tre tipi per neonati tra i 3 e i 7 kg di peso: in flanella o in spugna, formati da due parti (pannolino sagomato in cotone e mutandina impermeabile separata) oppure un solo pezzo utilizzabile con degli inserti assorbenti monouso.La Kushies, invece, produce pannolini formati da tre parti (pannolino in taffetà , mutandina impermeabile e inserti monouso) disponibili in pacchi prova da 5 pezzi. Su internet è possibile tra l’altro trovare dei siti specializzati che offrono moltissime soluzioni che coniugano il benessere del proprio bimbo con il rispetto per l’ambiente

Pannolini lavabili, opinioni

Sono molte le mamme che hanno scelto questi tipi di pannolini e hanno confessato di essere contente delle scelte fatte.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top