Ultimi articoli

Cellulite in gravidanza, quello che dovreste sapere

Shares
Read Carefully

Quando una donna inizia la gravidanza vede, nell’arco dei nove mesi, il corpo cambiare. Aldilà della gioia di diventare madre e la bellezza del pancione tutte le donne incinta vanno in contro ad un estetismo antipatico: la cellulite. Non esiste una gravidanza senza cellulite, succede a tutte le future mamme che si ritrovano a combattere l’antipatico effetto buccia d’arancia su gambe e glutei.

In particolare nell’ultimo trimestre della gravidanza, l’aumento di peso, i liquidi che tendono a ristagnarsi, sono tutti fattori che contribuiscono alla comparsa della cellulite.

La cellulite,  che è un accumulo di depositi di grasso, è un problema che accomuna tutte le donne sia le gestanti che non ed è legato ad una cattiva circolazione sanguigna, alla ritenzione idrici alla presenza di ormoni. La tempesta ormonale della gravidanza, l’aumento del peso, il volume del sangue nelle vene delle gravidanza sono tutti fattori che provocano la cellulite. I cambiamenti ormonali durante la gravidanza ruotano un ruolo fondamentale a seconda dell’entità dello squilibrio ormonale la cellulite potrebbe notevolmente aumentare. Gli estrogeni della gravidanza possono causare un gonfiore e una sensazione di pesantezza.

Cellulite in gravidanza tutti i rimedi

Per contrastare la cellulite in gravidanza ci sono alcuni rimedi che richiedono impegno e costanza. Innanzitutto è importante avere una dieta alimentare corretta: pochi sali, tanta acqua, verdura, frutta, cibi alla griglia come il pesce e le carni preferibilmente bianche. Sono vietati condimenti pesanti, fritture, formaggi e grassi. L’assunzione di alimenti sani e naturali con il giusto movimento possono costituire la giusta soluzione per combattere questo inestetismo cutaneo.  Gli alimenti da inserire nel proprio regime alimentare anche i seguenti alimenti: i pomodori in quanto ricchi di vitamina C, aiutano la circolazione sanguigna, l’ananas, grazie ai suoi principi nutritivi ha un alto potere antinfiammatorio, le more e i mirtilli invece rinforzano i capillari. Da non dimenticare il melograno, il quale ha degli alti poteri infiammatori, astringenti e disinfettanti, ottimo per combattere sia la ritenzione idrica che la cellulite. Inoltre è consigliabile evitare l’eccesso di lipidi. Per ridurre il gonfiore è necessario bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno. Infatti l’acqua aiuta ad eliminare non solo le scorie in eccesso, ma aiuta ad idratare al contempo stesso tutto l’organismo.Fondamentale, infatti, è praticare un po’ di sport durante la settimana: una camminata ogni giorno, ma anche il nuoto o lo yoga. Altri piccoli accorgimenti sono quello di non accavallare le gambe, non portare scarpe o troppo alte o viceversa troppo basse.

Oltre a questi semplici consigli potreste anche regalarci un pacchetto di massaggi specifici da effettuare durante la gravidanza, anche se solitamente sono consigliati dopo il terzo mese. I prodotti specifici che trattano la cellulite, invece, è meglio usarli dopo il parto perché alcune  sostanze che contengono potrebbero danneggiare il feto.

Una pratica consigliata a tutte le donne in dolce attesa che vogliono combattere la cellulite è l’auto massaggio: stendete sul corpo una crema anticellulite partendo dal basso, quindi dalla caviglia fino alla coscia, cercando di effettuare delle leggere pressioni ritmiche con movimenti circolari.Un buon massaggio linfodrenante sicuramente aiuterà ad eliminare tutti i liquidi presenti nel corpo. Per ottenere un buon responso, è consigliabile scegliere cosmetici di origine naturale, come ad esempio il rusco, l’ippocastano, la centella asiatica.

Non perderti questo ->  Meditazione in gravidanza: 5 benefici per le future mamme

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top