Ultimi articoli

Svezzamento dei bambini: gli alimenti da introdurre mese per mese

Shares
svezzamento
Read Carefully

L’inizio dello svezzamento arriva generalmente al sesto mese di vita del neonato: in questo momento, infatti, i bimbi iniziano ad assaporare nuovi gusti e consistenze dei cibi. Le mamme hanno molti dubbi riguardo i cibi da poter dare ai loro piccoli e ai momenti in cui inserirli nella loro dieta: per questo motivo abbiamo pensato di darvi alcune indicazioni utili in merito, con un elenco degli alimenti in relazione ai mesi.

Lo svezzamento neonati è un momento importante. Dopo aver preso il latte, i bimbi si confrontano con altri sapori e si abituano dunque a un’alimentazione da grandi, mangiando quei cibi che lo aiuteranno a crescere. È normale che, all’inizio, i bambini tendano a rifiutare la pappa, ma alla fine, dopo un po’ di reticenza, si abitueranno a tutto. Anche nelle prime settimane dello svezzamento, il latte rimane l’alimento principale nella dieta del bambino e gli altri cibi che vi si associano completano l’alimentazione. Certo ricordandosi sempre di festeggiare ogni suo compleanno con le migliori ricette per torte di compleanno!

Come iniziare lo svezzamento?

Ecco come iniziare lo svezzamento qualora si scelga di farlo in modo graduale, introducendo nuovi cibi un po’ alla volta, che vanno uniti all’alimentazione del bimbo. Si parte da un classico brodo vegetale, cui si accostano le prime creme, come crema di mais e tapioca, passando poi a carne e pesce frullato. Per lo svezzamento classico, naturalmente, si può fare affidamento sui consigli del pediatra, che indicherà mese per mese cosa inserire nella dieta del piccolo.

Schema dello svezzamento

Per facilitare lo svolgimento dello svezzamento, molte mamme seguono uno schema svezzamento o realizzano una tabella svezzamento. Ecco un utilissimo elenco con le tipologie di alimento in relazione ai mesi.

Frutta:

  • Mela, pera, banana e prugna: da 4 mesi
  • Limone: qualche goccia nella frutta dai 4 mesi
  • Albicocche e pesche: dai 6 mesi
  • Arance e mandarini: spremuti dall’8° mese
  • Kiwi, fragola, uva, cachi, fichi, anguria, melone, castagne, noci, mandorle: dopo i 12 mesi

Verdura:

  • Patata, carota, zucchina e zucca: dai 5 mesi
  • Sedano, porro, cipolla, insalata, finocchi, cavolfiori e spinaci: dai 6 mesi
  • Pomodoro: senza buccia, dai 10 mesi
  • Melanzane e carciofi: dopo i 12 mesi

Cereali:

  • Riso: in crema dai 5 mesi, in chicchi dagli 8 mesi
  • Mais e tapioca: in crema dai 5 mesi
  • Semolino: dai 6 mesi
  • Crema multicereali: dai 6 mesi
  • Pastina minuscola, tipo sabbiolina: dai 7 mesi
  • Pastina piccola, tipo forellini micron: dagli 8 mesi
  • Pastina media, tipo anellini, stelline o puntine: dai 10 mesi
  • Orzo e Farro: dai 12 mesi
Non perderti questo ->  15 motivi perché il bambino non dorme. Ecco cosa fare

Carne:

  • Coniglio, tacchino, pollo, vitello e manzo: liofilizzato dai 5 mesi, omogenizzato dai 6 mesi, lessato o cotto al vapore dai 9 mesi
  • Prosciutto cotto senza polifosfati: dagli 8 mesi
  • Maiale: dopo i 12 mesi

Formaggi:

  • Parmigiano: dai 5 mesi
  • Formaggio ipolipidico: dai 6 mesi
  • Ricotta fresca: dai 7 mesi
  • Bel paese, Caciotta, Fontina dolce, Caprino fresco e Crescenza: dagli 8 mesi

Pesce:

  • Merluzzo, trota, sogliola, platessa, nasello e palombo: dagli 8 mesi
  • Pesce spada e salmone: dai 9 mesi

Altri alimenti:

  • Olio extra vergine di oliva: dai 5 mesi nella pappa
  • Brodo vegetale: dai 5 mesi
  • Yogurt intero: dai 7 mesi
  • Brodo di carne: dagli 8 mesi
  • Legumi: dagli 8 mesi
  • Uovo: tuorlo sciolto nella pappa, dai 9 mesi; uovo intero dopo i 12 mesi
  • Miele: dopo i 12 mesi

Quando iniziare lo svezzamento?

Ecco quando iniziare lo svezzamento: l’Organizzazione Mondiale della Sanità considera di iniziare dopo i sei mesi. Alcuni pediatri, però, rispondendo alle domande sul tema svezzamento quando iniziare, fanno partire anche prima, già dai 4 mesi.

Svezzamento al 4 mese

Alcuni pediatri consigliano lo svezzamento 4 mesi, anticipando l’introduzione di alcuni cibi. In questo caso, si tratta di introdurre prima la frutta, iniziando con la pera. Prima di procedere, comunque, è bene consultare il proprio specialista di fiducia.

Svezzamento al 5 mese

Qualora abbiate già iniziato, arrivati allo svezzamento 5 mesi potete introdurre alimenti come brodo vegetale o pappe di latte.

Svezzamento al 6 mese

Lo svezzamento 6 mesi è tendenzialmente riconosciuto come il più idoneo. Fino a questo momento i neonati hanno seguito un determinato tipo di alimentazione e possono ora intridurre nuovi alimenti, scoprendo sapori e consistenze. È importante, in questi momenti, fare anche toccare i cibi al piccolo.

Ricette per lo svezzamento

Vediamo adesso alcune indicazioni per le vostre ricette svezzamento. In generale, sappiate che alla base ci sarà il brodo vegetale, cui aggiungerete creme, carne, pesce o formaggio, tutto in un unico piatto. Meglio evitare il sale e anche lo zucchero deve essere limitato al minimo. Prima dei 12 mesi bisogna evitare alimenti come latte vaccino, burro, panna, miele, bevande gassate, alimenti fritti, cibi che possono causare soffocamento come noci o uva. All’inizio dello svezzamento, tra il latte che continua a prendere e il brodo vegetale, il neonato non ha bisogno di bere molta acqua. Se, dunque, il bebè non beve molto, non preoccupatevi.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Top