Ultimi articoli

Carnevale: le date e gli appuntamenti imperdibili

Shares
carnevale
Read Carefully

Terminate le feste di Natale, è il momento di un altro appuntamento molto atteso dai più piccini: il Carnevale. Si tratta di una festa che si celebra nei paesi di tradizione cattolica, con festeggiamenti che spesso includono parate ed altri eventi divertenti e colorati. A caratterizzare questa ricorrenza sono le maschere di Carnevale, travestimenti che permettono a tutti di trasformarsi, almeno per un giorno, nel loro personaggio preferito e di dare tanto sfogo alla creatività. La parola “Carnevale” deriva dai termini  latini carnem levare, cioè “eliminare la carne”, utilizzato per indicare quel banchetto che si teneva nel giorno del martedì grasso, subito prima del periodo di astinenza e digiuno della Quaresima.

Nelle giornate di festa gli appassionati sfoggiano vestiti di Carnevale curati nei minimi dettagli e non mancano dolci e prelibatezze tipiche, come le frittelle di Carnevale: queste sono delle palline fritte morbide e croccanti, rivestite di zucchero, di semplice preparazione. I festeggiamenti principali ricorrono nelle giornate del giovedì grasso e del martedì grasso, cioè l’ultimo giovedì e l’ultimo martedì prima della Quaresima. Proprio il martedì grasso è tradizionalmente il giorno di chiusura dei festeggiamenti di Carnevale, dato che la Quaresima inizia proprio nel mercoledì delle ceneri.

Alcune città italiane sono ben note per le celebrazioni carnevalesche: in tutto il mondo, ad esempio, è molto conosciuto il Carnevale di Venezia, durante il quale la città si riempie di personaggi in maschera. Diverso dagli altri è il Carnevale Ambrosiano: a Milano, infatti, il Carnevale inizia quando quello delle altre città d’Italia è già terminato, perché in tutta l’arcidiocesi del capoluogo lombardo si osserva il rito ambrosiano, che sancisce l’inizio della Quaresima non in occasione del mercoledì, ma la domenica dopo.

Carnevale 2018, date

Dopo la nostra introduzione è il momento di approfondire l’argomento Carnevale 2018 date. Anzitutto, può essere utile sapere che la data Carnevale 2018 è domenica 11 febbraio. Esistono in generale delle indicazioni a livello regionale per le vacanze di Carnevale, che vi daremo di seguito, ma se la vostra regione non è nell’elenco, non preoccupatevi: ogni scuola, infatti, ha a disposizione dei giorni di vacanza che può scegliere di utilizzare come meglio crede, quindi è possibile che nella scuola che vi interessa ci si sia organizzati a prescindere.

Chiusura scuole Carnevale 2018

  • Vacanze Carnevale 2018 Piemonte: dal 10 al 17 febbraio
  • Vacanze Carnevale 2018 Veneto: 12 e 14 febbraio
  • Vacanze di Carnevale 2018 Friuli Venezia Giulia: 12 e 14 febbraio
  • Vacanze Carnevale 2018 Liguria: 12 e 14 febbraio
  • Vacanze Carnevale 2018 Lombardia: 12 e 13 febbraio
  • Vacanze Carnevale 2018 Provincia di Bolzano: dall’11 al 18 febbraio (chi fa lezione 5 giorni a settimana inizierà le vacanze il 10)
  • Vacanze Carnevale 2018 Valle d’Aosta: 12 e 14 febbraio
  • Vacanze Carnevale 2018 Basilicata: dal 12 al 14 febbraio
  • Vacanze Carnevale 2018 Campania: 12 e 13 febbraio
Non perderti questo ->  Nomi femminili: i più belli e di tendenza per il 2018

Carnevale: gli eventi più belli d’Italia

Abbiamo anticipato che esistono alcune città d’Italia che, più delle altre, sono note per i festeggiamenti in occasione del Carnevale. Ne vedremo adesso insieme alcune nel dettaglio. L’appuntamento con il Carnevale di Viareggio è dal 27 gennaio al 17 febbraio, con tantissime sfilate che animeranno la città di musica, colori e divertimento. Questo calendario affonda le radici in un’antica tradizione: la prima sfilata, infatti, risale al 1873 e fu la prima edizione di un grande spettacolo. La fama del Corso Marscherato di Viareggio è cresciuta di pari passo con l’aumento delle dimensioni dei carri allegorici. Un anno importante è il 1921, quanto è nata la canzone ufficiale, la “Coppa di Champagne”, inno della manifestazione. La maschera simbolo di Viareggio, Burlamacco, è stata invece creata nel 1930 da Uberto Bonetti, pittore e grafico futurista.

Il Carnevale di Acireale 2018 prenderà vita dal 3 al 13 febbraio. La sua storia è molto antica, perché se ne parla già dalla fine del Cinquecento: con il passare del tempo la manifestazione si è arricchita di tanti usi e costumi e nel Settecento si unirono ai festeggiamenti gli abbatazzi, poeti popolari abili nell’improvvisare divertenti rime per le strade o nelle piazze. Tipico del Carnevale di Acireale è l’allestimento floreale che affianca i carri allegorici, mentre la maschera tipica è quella di Peppe Nappa, personaggio siciliano della Commedia dell’arte.

Se volete partecipare  al Carnevale di Venezia 2018, tenetevi liberi dal 27 gennaio al 13 febbraio. Ogni anno migliaia di visitatori raggiungono la città dei canali per partecipare all’evento. Il primo documento che ne attesta l’esistenza è datato 1094 e nel corso dei secoli è molto cambiata. In città si susseguono eventi di ogni tipo, dalle sfilate, alle maschere, ai balli, per arrivare a cene di gala, al Volo dell’Angelo e a quello dell’Aquila.

Carnevale ambrosiano 2018

L’appuntamento con il Carnevale ambrosiano 2018 è per il 17 febbraio. Come ogni anno ci sarà un tema portante che richiamerà l’identità storico-culturale milanese. In tutto il territorio milanese si susseguiranno tante manifestazioni legate al Carnevale, dal centro alla periferia, arrivano al grande evento del sabato pomeriggio, il 17 febbraio, con un corteo e uno spettacolo serale a piazza Duomo.

Tra le maschere più note ci sono Meneghino e la moglie Cecca: lui è un servo che si prende gioco bonariamente dei difetti dei ricchi ed è vestito con un cappello a tre punte, giacca marrone, panciotto a fiori, pantaloni corti e calzettoni a righe bianche e rosse. Al corteo storico del sabato partecipano carri, maschere tradizionali, gruppi mascherati degli oratori della Diocesi e quanti vogliano divertirsi. Non mancano, in tutta la città, artisti di strada, acrobati, trampolieri e animazioni di ogni genere, che accompagnano il corteo.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top